Skip to content

Eroe Homegrown – Jambiani Makame pescatore e la sua bottleboat

Eroe Homegrown – Jambiani Makame pescatore e la sua bottleboat published on Nessun Commento su Eroe Homegrown – Jambiani Makame pescatore e la sua bottleboat
Eco hero - Jambiani fisherman Makame Ali
Eco eroe – Ali Arid pescatore Jambiani

Quando questo pescatore Zanzibar ha iniziato la costruzione di una barca da bottiglie di plastica, i suoi vicini pensavano che fosse pazzo.

Ma ora, Babu Makame è quello che ride, come la barca ha costruito da bottiglie di plastica gli permette di andare a pesca con qualsiasi tempo, lasciando i suoi vicini di casa a guardare malinconicamente dalla riva quando il mare è troppo agitato per le loro barche tradizionali.

Il villaggio di pescatori di Jambiani è un paradiso da cartolina sulla tranquilla costa orientale di Zanzibar. A palme, spiaggia di sabbia bianca si affaccia su una laguna azzurra alla barriera corallina corallina, che pullula di vita marina.

La barriera corallina e la laguna forniscono l'unico sostentamento per la maggior parte delle famiglie, che pesca nella laguna e sulla barriera corallina dai tradizionali canoe di legno.

Tuttavia, quando gli alisei del occidentale dell'Oceano Indiano colpo troppo forte, le onde che si infrangono sulla barriera corallina può rendere troppo agitato per le piccole imbarcazioni a vela dalla laguna protetta alla barriera corallina in sé, dove si trovano i pesci più grandi e più redditizi. Canoe tradizionali di Zanzibar sono pesanti a pagaia, e al rischio di rovesciarsi in mare grosso.

Come pescatore locale Makame Ali cresceva, era preoccupato che non sarebbe più stato abbastanza forte per la sua canoa pagaia pesante. Preoccupato per sostenere la sua numerosa famiglia, si guardò intorno a sé un modo per fare una barca più leggera, e si avvicinò con l'idea di utilizzare bottiglie di plastica.

Makame's first bottleboat (photo copyright Peter Bennett 2012)
Prima bottleboat Copyright di Makame Peter Bennett 2012

I suoi vicini stupefatti pensavano che stava perdendo la sua mente con la sua forza. Gli dissero che non avrebbe mai funzionato, e quando il suo primo bottleboat è venuto fuori il suo ormeggi a una tempesta e si perse, si aspettavano lui a rinunciare. Ma Makame era imperterrito, e semplicemente è andato di nuovo in officina per costruire un modello migliore.

Mentre la prima barca è stata costruita esclusivamente da bottiglie di plastica, ha perfezionato il disegno in un kayak sofisticato sit-on-top. La spina dorsale è una vecchia tavola, con bottiglie di plastica di galleggiamento, ed il condotto elettrico per renderlo più forte e più idrodinamico. Le lame delle sue pale sono scolpite da una tanica di plastica giallo e ancorate al palo, e un'altra tanica adattato dietro il sedile funge da scatola mastio.

bottleboat on the beach 2
Nuova barca da pesca riciclata fatta in casa di Makame

Makame ora si guadagna da vivere da Bottleboat III.

Makame può pagaia suo fatto in casa, riciclata canoa rapidamente attraverso il surf dove gli altri non osano andare, per paura delle loro piccole canoe assumendo acqua più velocemente di quanto possano salvare fuori.

La struttura aperta di Bottleboat III significa acqua continuamente scorre attraverso la casella mastio, mantenendo la sua cattura vivo e sano, così da poter continuare a pescare tutto il giorno mentre altre barche devono portare il pesce a riva. La sua barca è così leggero, galleggiante, e facile da remare, che sta ancora con orgoglio sostiene la sua famiglia, mentre i suoi contemporanei hanno dovuto andare in pensione.

Non solo è più leggera Bottleboat III, più efficiente e più resistente di barche tradizionali, con prezzi in aumento in legno, Kayak riciclata di Makame è più conveniente costruire.

Anche se molti nella comunità sono ancora diffidenti nei confronti del moto d'acqua non convenzionale, ambasciatore ambientale Jambiani locale Okala ei suoi colleghi sono orgogliosi.

Bottleboat
Bottleboat III pronto ad andare a pesca

'Alcune persone locali vedono che pensa in modo diverso, e pensare che significa che non è intelligente. Ma non si rendono conto che è più intelligente di tutti loro. Alcune persone hanno paura della sua barca e riluttanti a provare qualcosa di nuovo. Ma a lui non importa quello che pensano. Nei giorni di tempesta, lui è quello al di fuori della barriera corallina, di pesca, mentre sono bloccati a terra. Pensiamo che è molto intelligente, e spero che possa dare un esempio di sostenibilità '.

Makame ha ora intenzione di espandere la sua attività con la costruzione di più bottleboats modo che egli possa portare i turisti in tour snorkeling che lo rende una gita in barca completamente a emissioni zero.

'Io so dove trovare il grande polpo,'

ha detto.

'Credo che i turisti vorrebbero venire a vedere che - in una barca fatta di bottiglie!’

bottleboat in the ocean

9 fatti sorprendenti e allarmanti circa detriti marini

9 fatti sorprendenti e allarmanti circa detriti marini published on Nessun Commento su 9 fatti sorprendenti e allarmanti circa detriti marini

I nostri oceani sono disseminato di detriti di plastica. Io ha scritto su alcune idee per affrontare ieri, ma quanto male è il problema?

Lungi dal 'fuori dalla vista, lontano dal cuore '- i nostri rifiuti è di finire in nostro cibo. Ecco come.

  1. C'è in giro 140 milioni di tonnellate (315 miliardi di sterline) plastica nell'oceano, secondo questo calcolo conservativo.
  2. 80% di oceano di plastica originaria di terra - soffiato off discariche, o dalla cucciolata di lavaggio nelle fognature e nei fiumi verso il mare.
  3. Fino 10,000 contenitori all'anno sono lavato via le navi portacontainer nelle tempeste, versare il contenuto in mare. In 1992, 28,800 anatre di plastica, tartarughe, uccelli e castori sono stati rilasciati da un contenitore lavato mare nel Pacifico settentrionale. Gli oceanografi monitoraggio della relativa dispersione sulle correnti oceaniche riferiscono che le anatre ed i loro amici sono sulla buona strada per circumnavigando il globo, e anche attraversato il Polo Nord intrappolato nel ghiaccio marino!
  4. Anche se di plastica si degrada nel tempo, solo si rompe in pezzi più piccoli e più piccoli. Questo significa plastica dura per secoli - forse per sempre.
  5. I più numerosi voce disseminato in tutto il mondo, e codice dei rifiuti top raccolti in spiaggia pulita-up, è mozziconi di sigaretta: quindi per favore, utilizzare un posacenere, e non far cadere i vostri mozziconi in strada, gente! top-10-items
  6. Oceano di plastica è stato trovato in 267 specie marine. Si uccide centinaia di migliaia di mammiferi marini, e tartarughe, e milioni di pesci e di uccelli ogni anno!
    This grey whale died after eating nearly 17 kilos of plastic
    Questa balena grigia è morto dopo aver mangiato quasi 17 chili di plastica
  7. Palline di plastica simili a uova di pesce (cibo nutriente per molti pesci). Palle di polistirolo non troppo, così possiamo tutti utilizzare bicchieri di carta al posto, quando si utilizza bicchieri usa e getta è davvero inevitabile?
  8. Frammenti di plastica sono mangiati da pesce oceanico (come lampfish) che costituiscono gran parte della dieta dei predatori come il tonno e il pesce spada. Che cosa mangiano, che mangiamo.
  9. Plastica è trattata con sostanze chimiche tossiche che possono distruggere il sistema immunitario, produzione di ormoni, e ridurre la fertilità. Come rompe in frammenti più piccoli e più piccoli, particelle di plastica si comportano come spugne tossiche, assorbire inquinanti oleosi, pesticidi come il DDT e metalli pesanti - diventando sempre più pericoloso col passare del tempo e le tossine entrano nella catena alimentare marina - e le nostre diete.

Quindi andiamo tutti fare qualcosa al riguardo, gente. Utilizzare meno. Riciclare di più. Ripulire il casino che ci circonda.

10-things-you-can-do about plastic

I robot possono eco-kraken pulire i nostri oceani?

I robot possono eco-kraken pulire i nostri oceani? published on Nessun Commento su I robot possono eco-kraken pulire i nostri oceani?

kraken_unleashed_v3_by_papercutillustration-d5v4r2l

Quando volo MH370 scomparso senza lasciare traccia su 8th Marzo 2014, a quanto pare da qualche parte sopra l'Oceano Indiano meridionale, media di tutto il mondo in seguito alla ricerca e controlli le immagini satellitari sono state pieni di stupore per l'enorme volume di detriti e detriti della nostra vita sparsi attraverso l'oceano, che sono stati scambiati per pezzi di aereo rotto.

Per quelli di noi coinvolti in questioni ambientali marine, c'era meno sorpresa che triste rassegnazione. Questo è quello che abbiamo cercato di spiegare per anni.

Rifiuti plastici e altri negli oceani è un problema enorme che, prima dell'esposizione a seguito della scomparsa dell'aereo, non era riuscito ad attirare l'attenzione diffusa.

Vivere su un'isola dell'Oceano Indiano – Zanzibar – oceano di plastica è impossibile da ignorare. Perché non è di disperdere un po 'distesa difficilmente concepibile e distante del mare aperto, è proprio qui sulla spiaggia ai nostri piedi. Si lava dall'oceano su ogni marea, e purtroppo, ancora di più è oggetto di dumping nelle strade, cespugli e spiagge, e lavaggi dalle nostre strade e canali di scolo nell'oceano, ogni volta che piove.

Rifiuti di plastica, anche dalle città senza sbocco sul mare, viene lavato in fiumi e l'oceano. Da minuscoli granuli di plastica in scrub viso a contenitori interi che cadono navi, stiamo contaminando il nostro prezioso mare con sconsiderato abbandono.

Una volta nell'oceano, pezzi di plastica ricoprirsi di altri inquinanti a base acquosa come colle, olio e pesticidi, e molti sono mangiati dai pesci, uccelli e tartarughe, che può morire, rilasciando la plastica per essere mangiato di nuovo, o essere loro stessi mangiati dai predatori (come il tonno) in cui corpi gli inquinanti si accumulano. Col tempo, degrada plastica, si rompe in piccole particelle più piccole, e rilascia più sostanze chimiche e aggregati più sostanze inquinanti che hanno un impatto ulteriormente la vita oceanica ed entrare nella catena alimentare. La nostra catena alimentare.

http://inhabitat.com/19-year-old-student-develops-ocean-cleanup-array-that-could-remove-7250000-tons-of-plastic-from-the-worlds-oceans/Per risolvere questo problema richiederà azioni significative, e un'idea ambiziosa di conseguenza è stato concepito da 19-anni Boyan Slat in 2012. Egli propone di installare quello che posso meglio descrivere come un robot eco-kraken benevolo al centro di ogni vortice oceanico. Il dispositivo potrebbe essere costituito da una serie di bracci galleggianti lunghe diversi chilometri, guida detriti vie d'acqua di plastica per una piattaforma di elaborazione centrale, che filtra fuori e consuma. Queste eco-kraken array oceano clean-up potrebbe, egli sostiene, ripulire il mare di detriti di plastica all'interno di un decennio.

Sarà questo funziona davvero? In questo articolo critico di 5 Gyres-fondatore Stiv Wilson dice di no, non lo farà.

La mia prima reazione potrebbe essere stata la delusione. Mettendo da parte semplicemente come freddo robot eco-kraken sarebbe, per risolvere i problemi globali colossali come questo ha bisogno di persone con l'immaginazione a venire con grande, idee creative e innovative, ed è un peccato per loro di essere così sonoramente abbattuto. Sarebbe così bello pensare che – anzi, ancora un po 'sfuggente' che’ – potrebbe rendere il problema andare via così facilmente come quella.

Tuttavia – per il momento ho finito di leggere la critica, Mi sentivo ancora ottimista. Dal penultimo comma (sottolineatura mia):

Ecco qualcosa che lascerà a bocca aperta, per pulire l'oceano di plastica galleggianti, non c'è bisogno di uscire e farlo, essa verrà a voi. ... Ad ogni orbita di un vortice, il vortice si sputare su metà dei suoi contenuti. Questi contenuti saranno poi immettere un'altra corrente o vortice o lavare a terra. Come questo si ripete, significa che alla fine *, tutta la plastica nell'oceano sarà sputare - quale è il motivo per cui a trovare frammenti di plastica su ogni spiaggia del mondo. Spiaggia pulizia è gyre pulizia.

*a condizione che non continuamente la sua sostituzione con nuova plastica, intendiamoci!

Forse questo significa che nessun robot eco-kraken. Ma …sappiamo già come risolvere questo problema. Molti di noi stanno già facendo. Non è gratis, ma è facile, e non ha bisogno di costare molto a tutti. Se continuiamo i nostri sforzi collettivi per pulire spiagge e arrestare i nostri rifiuti di finire lì, in primo luogo, i rifiuti oceano alla fine tornare da noi.

Ma c'è di meglio che eccelle. Il pioniere dietro l'idea robot eco-kraken non lasciate che questo lo scendere – egli, alzatosi, ha fatto la sua ricerca. Ha ha risposto a queste critiche con un 530 Pagina relazione di fattibilità, riassunto qui, il che equivale a una confutazione completa e abbastanza convincente delle obiezioni ...

… così solo forse, ccean clean-up arrays may yet be a viable tool in the arsenal to clean up our oceans – and eco-kraken might live after all.

kraken gif

Sono tornato!

Sono tornato! published on Nessun Commento su Sono tornato!

Laurel Burch notebook  coverIn qualche modo un anno sembra essere passato dall'ultima volta che ho postato qui… Suppongo Sono appena stato molto occupato. Ho fatto alcuni cambiamenti intorno Ecologue – Ho spostato il sostenibile content Africa orientale per un nuovo dominio – in modo da verificare la Sostenibile sito Africa orientale per le notizie sul mio lavoro (e ciò che è stato mi tiene occupato tutto questo tempo)!

Torno con un post adeguato a breve, ma per ora, qui è un pezzo d'arte di Laurel Burch, che adorna il mio notebook (come in albero morto spappolato legati insieme (da una fonte sostenibile, naturalmente) non il mio computer).

La vita è caotica qui a Zanzibar, fluttuante selvaggiamente da tutto sconcertante o tragico semplicemente spettacolare, e tutto il resto, tranne la noia. E 'necessario ogni tanto fare un passo indietro e accettare le cose. Essere ricordato che da queste parole ogni volta che ricevo il mio notebook è un promemoria quotidiano.

Se volete uno troppo, è possibile trovare questo disegno di notebook o diario qui.

 

 

Chiudete gli occhi e sognare un sogno

e cercare il coraggio di renderlo reale.

Riflettere sul passato, immaginare il futuro

e di abbracciare con il cuore aperto e l'anima

 

Facile soluzione compostaggio urbano: No giardino? Nessun problema!

Facile soluzione compostaggio urbano: No giardino? Nessun problema! published on 1 Commento su Facile soluzione compostaggio urbano: No giardino? Nessun problema!

The Zanzibar Municipal Council (Comunale) Num. al momento di raccogliere solo 30% dei rifiuti prodotti a Stone Town.

Ma 80% dei rifiuti prodotti in Stone Town è biologico!

Tutti i nostri rifiuti di cucina e scatole di cartone possono essere trasformati in compost! Invece, sta bloccando il sistema dei rifiuti, e il materiale organico è ciò che rende l'odore dei rifiuti quando marcisce in pile non riscossi negli angoli abbandonati, attira insetti che diffondono la malattia – e contamina le acque sotterranee, che centinaia di persone bevono.

Ci sono movimenti in corso per stabilire una sorta di scala comunale impianto di compostaggio urbano con diverse agenzie di aiuto e controparti locali che esplorano il potenziale. Sarà fantastico quando si è a posto, e in Africa orientale Sostenibile, i nostri partner Manispaa Jamii Vikokotoni, e molti altri sono al lavoro per trovare una soluzione. Ma questo sarà ovviamente vorrà del tempo per stabilire.

Tuttavia, non vi è assolutamente alcun motivo per cui non possiamo iniziare a fare qualcosa adesso.

La maggior parte di voi che vivono in città, probabilmente credono che non si può compost, perché non hai un giardino - ma posso rassicurarvi per esperienza che non importa affatto. Finché si dispone di un piccolo angolo di spazio esterno, allora avete spazio per fare una compostiera. Vi mostrerò come ho fatto.

Ho costruito un bidone semplice ed economico sul mio balcone - e funziona molto bene. Finché non lasciare che diventi troppo impregnato d'acqua, e coprire rifiuti di cucina con foglie, uno strato di terreno, sacchetti di carta marrone o cartone marrone, non sarà l'odore, e non attirerà le mosche.

Punta in alto: mantenere un piccolo secchio in cucina foderato con un sacchetto di carta per raccogliere le bucce in, e si può mettere, borsa e tutti, dritto nel composter, quindi non c'è confusione!

La cosa grandiosa di compostaggio è che come il materiale si rompe, suo volume diventa sempre più piccola, così anche un piccolo bidone bel avrà un volume apparentemente infinita di rifiuti. Ho avuto la mia per oltre un anno e noi ancora non l'ho riempita!

I rifiuti organici sarà separata dal resto della vostra spazzatura - in modo che il bidone cucina non sarà l'odore (il che significa che non c'è bisogno di svuotare il più spesso). E se si ricicla la plastica e metallo e vetro, nonché allora troverete dovete soltanto il contenitore più piccolo per la spazzatura che viene lasciato. Onestamente - quasi tutti i rifiuti che si producono può - e deve essere - riciclati o compostati.

Ancora incerto? Ecco il mio compost bin che è stato consumando tutti i nostri rifiuti organici per l'anno passato. E ho condiviso l'idea con Suzanne Degeling da Kawa Tours, che ha provato con successo, e lei ha gentilmente scritto una passo-passo guida con le illustrazioni in modo da poter facilmente seguire per costruire uno voi stessi.

Cosa stai aspettando? Scarica una. Guida pdf per costruire il tuo semplice bidone di compostaggio qui!

Rooftop composting is easy
Rooftop compostaggio è facile

 

Just add kitchen and garden waste and let nature do the work
Basta aggiungere la cucina e il giardino dei rifiuti e lasciare che la natura faccia il lavoro
All you need is a bucket or bowl, some wire, and some cardboard
Tutto ciò che serve è un secchio o ciotola, qualche filo, e qualche cartone

Come ha fatto Suzanne, Io suggerisco di fare due. Quando il primo è pieno, iniziare a riempire la seconda, dal momento che il primo dovrebbe essere pronto! Se avete un giardino – è ancora più facile fare una compostiera. Utilizzare esattamente lo stesso approccio, meno la benna in fondo. Worm e altre creature utili si sposta dal terreno sottostante e aiutare il vostro compost abbattere ancora più veloce.

Non hanno nemmeno avuto lo spazio esterno per tale?

Se ti senti ispirato, ma non hanno spazio esterno a tutti e non credo che questo dovrebbe funzionare per voi, come su questa idea vermeria facile! Non c'è bisogno di una scatola quadrata grande come questo: basta praticare dei piccoli fori in un secchio e il suo coperchio di ventilazione, e tenerlo su un vassoio. Ciò può anche essere tenuto in cucina sotto il lavello, come l'articolo suggerisce. Per trovare i vermi per avviarlo off, sarà necessario visitare il giardino di qualcuno o una fattoria e scavare un po '. Ma una volta che hai i vermi felici saranno riprodursi rapidamente e si possono condividere con altre persone.

Il trucco con qualsiasi tipo di compostaggio è quello di assicurarsi che ci sia un buon mix di roba marrone, come foglie secche o cartone, e roba verde, come bucce di verdura e altri rifiuti di cucina. Dovrebbe essere umida, ma non bagnato, che le mosche non possono ottenere ai rifiuti, e che vi è abbondanza di spazio per la circolazione dell'aria. Se lo provate – fateci sapere, e possiamo condividere le immagini troppo!

Mi dispiace che questi materiali sono solo in inglese al momento, Io caricare traduzioni Kiswahili, non appena sono pronti! Se qualcuno è interessato a dare una mano con le traduzioni di questo tipo di materiali, Mi piacerebbe sentire da voi. Nel frattempo, per chiunque con un giardino, c'è una fantastica Guida Kiswahili per fare il compost che è possibile leggere o scaricare qui.

 

14 soluzioni sostenibili facile e gratuito si può iniziare oggi!

14 soluzioni sostenibili facile e gratuito si può iniziare oggi! published on Nessun Commento su 14 soluzioni sostenibili facile e gratuito si può iniziare oggi!
Save 1.5 litres water per flush!
Salva 1.5 litri di acqua per ogni lavaggio!

Diventare più sostenibile a volte può sembrare un sacco di lavoro – ma ci sono così molte cose che tutti noi possiamo fare molto facilmente, che non costano nulla, e può anche risparmiare denaro!

Ho quindi compilato una lista di 14 molto facile e gratuito idee Zanzibar-appropriate che nessuno di noi può apportare in casa o al lavoro immediatamente, senza alcuna necessità di formazione specifica o di particolari attrezzature o nulla per nulla complesso. Ci sono idee per risparmiare energia, per risparmiare acqua, per ridurre i rifiuti, e più.

Sono sicuro che avete più delle vostre idee, quindi si prega di condividerli nei commenti qui sotto.

Facciamo tutti fare qualcosa per fare la differenza oggi!

Guida gratuita di rifiuti a Zanzibar ora disponibile su Ecologue in inglese e Kiswhaili!

Guida gratuita di rifiuti a Zanzibar ora disponibile su Ecologue in inglese e Kiswhaili! published on Nessun Commento su Guida gratuita di rifiuti a Zanzibar ora disponibile su Ecologue in inglese e Kiswhaili!
Free download of education guide - cover
Istruzione e guida la consapevolezza da perdere in Zanzibar

È per me un enorme piacere di poter condividere con voi una guida di educazione e sensibilizzazione fantastico di sprecare a Zanzibar disponibile per il download gratuito da Ecologue in Inglese e Kiswahili.

Questa guida è stata prodotta da ACRA e compilato da Ulli Kloiber, Conservazione e dell'educazione al Chumbe Island Coral Park.

Ci sono sezioni su diversi tipi di rifiuti, e le cose che si possono fare con loro - tra cui un fantastico, molto semplice, facile da seguire guida per il compostaggio (Kiswahili).

Ci sono anche sezioni fornite da vari progetti Zanzibar, le organizzazioni e le imprese coinvolte nel riciclaggio e formazione circa i rifiuti (tra cui Africa orientale Sostenibile).

Free download of guide - Takataka katika Zanzibar - Kiswahili
Anche in Kiswahili!

Congratulazioni a ACRA e Ulli per una pubblicazione fenomenale e risorsa essenziale per chiunque voglia fare sensibilizzazione ambientale a Zanzibar e vi ringrazio tanto per avermi dato il permesso di renderlo disponibile on-line qui su Ecologue.

Ci si potrebbe chiedere perché sto sognando tanto su questo libro, in particolare,? Beh, la cosa è – una risorsa di istruzione è solo un bene se viene utilizzato. È possibile compilare tutte le informazioni pertinenti al mondo nella risorsa più completa – ma se nessuno lo usa, allora si può anche non preoccuparsi. E io amo questo libro perché ho visto di prima mano che la gente vuole leggere. Le informazioni sono presentate in un facile da seguire, semplice, modo diretto e rilevante, ed è tutto di Zanzibar.

E quando ho dato una copia ai membri del PLCI Ambiente Club (Partner SEA) durante una giornata di pulizia recentemente in Vikokotoni – emolto tempo ho guardato, uno studente di diverso stava leggendo.

Vedere!

101

123

154

156

161

163

164

166

168

Allora, cosa stai aspettando? Scarica la guida!

Eco-forum ora in Ecologue per condividere soluzioni sostenibili

Eco-forum ora in Ecologue per condividere soluzioni sostenibili published on Nessun Commento su Eco-forum ora in Ecologue per condividere soluzioni sostenibili

Modifica: URL aggiornato e opzioni di registrazione social-media oggi operativo – scuse a tutti coloro che ha incontrato ieri i bug. Se ci sono problemi, per favore fammi sapere!

Ora ho creato un forum di discussione su Ecologue, dove possiamo condividere idee e migliori pratiche nel campo della sostenibilità.

Ho iniziato argomenti sui frutti di mare compostaggio e sostenibile. Ma se si dispone di un progetto sostenibile che siete orgogliosi di e volete condividere – se si tratta di un sistema di captazione delle acque piovane, riciclaggio bin istituito, sistema di energia solare – o nulla – quindi per favore fateci vedere. Io presenterà le migliori idee sul blog per darvi l'esposizione.

E se avete domande su come le altre persone stanno risolvendo un problema particolare che si sono bloccati su, poi iniziare una conversazione su di esso e vedere chi può aiutare.

C'è un bonus extra per ogni hotel che stanno lavorando verso RTTZ (Turismo Responsabile Tanzania) certificazione: partecipando un forum ambientale on-line è uno dei criteri utilizzati per la valutazione di ammissibilità per la certificazione alberello livello, così partecipare alla conversazione e spuntare quella casella.

Ci sono poche le sfide della sostenibilità con esperienza in Zanzibar che non sono stati risolti già da qualcuno, da qualche parte, quindi spero che questo forum ci aiuterà a evitare di reinventare la ruota e consentire a tutti preoccupati per la sostenibilità per trovare le soluzioni di cui hanno bisogno (e che il lavoro) un po 'più facilmente.

C'è una scimmia in giardino!

C'è una scimmia in giardino! published on

Cerco di tenere d'occhio la fauna selvatica nel giardino, e ho avuto in mente un paio di post di blog sul tema, ma la sorpresa di questa mattina è stato modo per rinfrescarsi aspettare – abbiamo avuto una scimmia in giardino!monkey in the garden 2

Ci sono due specie autoctone di scimmie a Zanzibar – l'endemica di Kirk colobo (colobus aka rosso) e il blu o Sykes’ scimmia. Come meglio posso giudicare, visitatore di questa mattina è stato il secondo.

Sebbene truppe di scimmie sono una vista comune (e anche un po 'una seccatura!) in alcune zone rurali, Io vivo in un sobborgo di Stone Town e credimi, questo non è un fatto normale. monkey in the garden 1Data la scimmia era sola, purtroppo è più probabile che una scimmia prigioniero fuggito o liberato di parte di una troupe selvaggio – ma è una specie autoctone, e il roaming gratuito (per ora) cui appartiene (rubando mango e mele Zanzibar, e avendo parole con i corvi). E ha fatto la mia mattina.

Mi scuso per le foto bigfoot-avvistamento-qualità, era piuttosto lontano e in movimento veloce, e non ho avuto tempo per ottenere il grande macchina fotografica fuori.

Scimmia felice!

monkey in the garden

 

Zanzibar Sostenibilità Directory adesso on-line!

Zanzibar Sostenibilità Directory adesso on-line! published on 2 Commenti su Zanzibar Sostenibilità Directory adesso on-line!

Ho creato una Sostenibilità Directory per Zanzibar (e la costa swahili), compresi i collegamenti per le iniziative sostenibili, ONG e progetti, e informazioni su come possiamo vivere in modo più sostenibile.

Spero che sarà una risorsa utile per tutti in Zanzibar che è interessato in ambiente, riciclaggio, sostenibilità e altre questioni connesse. – Verificarlo qui.

Questo è solo l'inizio, e so che ho perso molti progetti interessanti e importanti, quindi spero che contribuirà a rendere la risorsa più completa possibile, suggerendo ulteriori collegamenti che potrebbe avere perso attraverso l'apposito modulo nella pagina Directory, oppure contattarmi se le informazioni sulla vostra iniziativa è corretto.

%d blogger come questo: